Quando Kobe Bryant vinse l’Oscar

a cura di Matteo Covillo

Kobe Bryant è deceduto a causa di un tragico incidente aereo, e insieme a lui hanno perso la vita altre 4 persone, tra cui anche la figlia Gianna Maria. 

La notizia, riportata dai principali mass media Statunitensi è subito esplosa sul web, tra annunci di siti d’informazione e messaggi d’amore di appassionati e colleghi.

Kobe ​​Bryant, Lakers, Casa, Murale
Kobe ​​Bryant Lakers 

Ci lascia una delle stelle della pallacanestro mondiale, vincitore di 5 titoli NBA in 20 anni di carriera con la maglia dei Los Angeles Lakers.

Nel 2015, per annunciare il suo ritiro, aveva scritto una lettera, pubblicata sul The Player’s Tribune, diventata poi un cortometraggio diretto da Glen Keane, col quale aveva vinto nel 2018 un premio Oscar, un Annie Award e un Telly Award.

Questo a testimoniare la grande voglia di affermarsi che ha sempre spinto Kobe dall’inizio della sua carriera, portandolo ad essere una delle icone del basket moderno, addirittura avvicinandosi all’immagine che Michael Jordan aveva impresso nella lega qualche anno prima.

Con questo piccolo articolo voglio darti il mio ultimo saluto, Kobe. Quando riguarderò quel corto, sono sicuro che mi commuoverò.

So che ci guardi da lassù, e che sarai sempre al nostro fianco per incitarci ogni giorno ad essere come te, stella nel cielo alto degli eroi.